Commessi antistress (3)

10 Mar

   La ragione è dei folli, diceva qualcuno (mia nonna, probabilmente) ed io sono folle, diceva qualcun altro (sua figlia, mi sa). Ci pensi e credi che la razionalità ti salverà, mentre non ti rendi conto di quante volte sia proprio la razionalità a cacciarti nei guai peggiori. Tutto fila, in testa, tutto è preciso e lineare: 2 + 2, nella nostra capoccia, farà sempre e irrimediabilmente 4. Solo che ci scordiamo di un piccolo particolare: nel mondo lì fuori non c’è niente che assomigli neanche vagamente a un numero, e quella semplice addizione viene spesso smentita.
   In soldoni, non mi faccio mai i cazzi miei, tentando di spiegare, a me e agli altri, che la razionalità esiste e che saremmo tutti più felici se la seguissimo.
   Soppeso ancora un attimo il cliente con lo sguardo, poi gli mostro il lato migliore del mio viso, sopracciglia alzate. – Signore, lei vorrebbe che qualcuno di questo reparto le venisse a prendere il televisore in casa se dovesse guastarsi?
   Annuisce convinto. – Esatto.
   Annuisco confuso. – E dov’è che le è capitato di ricevere questo servizio?
   Non coglie. – Cioè?
   Respiro. Un profondo, razionale, respiro. – Signore, nessun negozio le viene a prendere il televisore a casa se non funziona. Forse qualche produttore, magari qualche rifornitore di cui ha sentito, ma di sicuro non noi, mai (e ho i miei dubbi anche su produttore e rifornitore).
   – Cosa!? – Eccolo. – Ma io… Ma… Non è possibile! Non è pensabile! Che razza di servizio è, il vostro?
   – Uno come tutti gli al…
   – Io vi denuncio! Io porto qui l’avvocato, capito? Chi è lei? Come si chiama?
   L’occhio scivola velocemente sul petto, prima a destra, poi a sinistra sul cartellino. Prima che possa tradurre l’immagine in significato una mano gli cala sulla spalla.
   – Signore, qualche problema?
   E’ Jonathan.
   L’uomo si volta, guardandolo dal basso verso l’alto. – E lei chi è?
   – Il capo reparto.
   Terra, inghiottimi.

Annunci

5 Risposte to “Commessi antistress (3)”

  1. autistaxcaso 11 marzo 2010 a 7:51 AM #

    il cerchio si chiude …
    o forse no ;-)))
    una piccola bugia a fin di bene comunque è sempre giustificabile …

  2. utente anonimo 11 marzo 2010 a 8:46 AM #

    Ahahah… stupendo! Roba da sitcom americana. A questo punto, il Commessi (4) è d'obbligo… attendo sviluppi.

    Bongio

  3. Puzzo 11 marzo 2010 a 12:13 PM #

    Povero Dante, ti ricorderò nelle mie preghiere…

  4. LaVostraProf 11 marzo 2010 a 1:59 PM #

    Siam qui ad aspettare, eh…

  5. utente anonimo 11 marzo 2010 a 3:48 PM #

    Aspetto con viva ansia l'epilogo della faccenda.

    Certo, il cliente che dice "metto l'avvocato"… ci sarebbe da farglielo mettere davvero, tanto lo paga lui!

    sa30a

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: