Circolo vizioso della stanchezza

19 Mar

   – Dante, Sara, venite a darmi una mano con i nuovi lettori: bisogna rimettere lo scotch su tutti gli scatoloni.
   Non concediamo a Jonathan che un paio di secondi prima di tornare allo schermo del computer.
   – Non possiamo – rispondo.
   – Siamo impegnati – completa Sara.
   Jonathan si mette davanti a noi, oltre il bancone, coi pugni sui fianchi. – Impegnati a far cosa?
   Lo zittiamo col nostro silenzio. Spazientito ci viene alle spalle.
   – Impegnati?! State giocando a un videogioco! Un videogioco con dei dadi, poi.
   – Dai Jò – imploro, – siamo tutti stanchi qui dentro, è stata una settimana tremenda. Dacci un po’ di tregua, vuoi?
   Sbuffa, guarda altrove, poi scaccia l’aria con un gesto e si accascia su una sedia.
   – Immagino che i lettori possano aspettare. Cos’è quello? – dice indicando un libro.
   – Un libro – rispondo senza guardare.
   Jonathan alza un sopracciglio. – Ma dai.
   Mi stiro sulla sedia, lasciando Sara da sola nel gioco.
   – E’ un libro che sto leggendo.
   – "Il nome della rosa"? Ma non lo avevi iniziato a novembre?
   – Io da novembre ho letto sette libri – esclama Sara senza distogliere l’attenzione dallo schermo.
   – E’ una divora-libri – sussurro a Jonathan. – Io invece sono lentissimo: mi fisso su frasi e parole cercando di immaginarle per bene, a volte studiando la costruzione del periodo e le scelte stilistiche dell’autore.
   Jò annuisce. – Sei malato.
   – Yep!
   – E perché così stanchi, ‘sta settimana? Non abbiamo fatto un granché. Anzi, non abbiamo fatto proprio un c…
   – E’ quello! Capisci? Meno fai, più sei stanco. E’ uno stramaledettissimo circolo vizioso. Credo che mi prenderò la giornata libera, per quanto sono stanco.
   Jonathan si tira in piedi con uno scatto e mi afferra per il colletto. – Bene, in quanto tuo superiore non posso permettere che tu sia vittima di questo circolo, perciò verrai con me a sistemare quei lettori in modo da non essere più così stanco.
   Alzo un dito: – Posso ritrattare?
   Scuote la testa: – Temo di no.
   Parlo troppo, lo so.
  
  

Annunci

4 Risposte to “Circolo vizioso della stanchezza”

  1. utente anonimo 19 marzo 2010 a 4:23 PM #

    Eh sì, a occhio direi che ti sei proprio fregato, vecchio mio. Ah, che stanchezza… è venerdì pomeriggio e sono proprio stan… ops! :-PBongio

  2. DanteHicks 19 marzo 2010 a 5:36 PM #

    Shhh! Ci ossevano!!

  3. utente anonimo 19 marzo 2010 a 10:52 PM #

    Te l'eri quasi sfangata, peccato per quell'errore marchiano nel finale.:)sa30a

  4. utente anonimo 23 marzo 2010 a 6:06 PM #

    Jonathan è decisamente un genio xDLa prossima volta parla meno e sbadiglia di più XDXDXDAnzi continua così! altimenti come faremo a divertirci?:)Gabriella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: