Oh no! (3)

16 Dic

   – Mi scusi. Mi scusi!
   Mi tirano per una manica e io odio essere tirato per una manica, ma a dicembre i commessi non possono odiare, non possono arrabbiarsi, non si possono agitare, né possono esprimere alcuna emozione, sentimento, pensiero, idea o fantasia: devono limitarsi a essere delle efficienti macchine commerciali.
   Sorrido inespressivo alla signora: – Mi dica.
   – Non avete più quel giuoco lì, quello dei mostri?
   Mentalmente, solo mentalmente, mi spiaccico la mano in fronte, lasciandola rovinare lungo tutto il naso fino alla bocca, dove si ferma ad accompagnare il mio sguardo teso e nervoso.
   – Quale in particolare, signora? – chiedo pacato.
   – Non lo so! Non lo so!! – schiamazza la signora. – E’ un videogiuoco. A me sembrano tutti uguali. Me l’aveva pure detto, mio figlio, ma non mi ricordo. Non mi ricordo!
   Due mani invisibili scattano verso la sua gola e una voce sorprendentemente simile alla mia tuona un isterico "Stia calma! Stia calma!!".
   – Bene, vediamo di capirlo assieme, allora – commento. – E’ per suo figlio? Quanti anni ha?
   – Dodici, ma non capisco cosa centr…
   – Ha detto che è un gioco con dei mostri – la interrompo. – Per caso si chiama "Resident Evil"?
   La signora s’illumina come una lampadina ad alto consumo energetico. – Sì! E’ quello! E’ quello, il giuoco! Ed è l’ultimo: "l’ultimo di Resident Evil", mi ha detto. Ma come ha fatto ha indovinare?
   Sorrido formalmente. – Non ce l’abbiamo.
   E proprio come una lampadina fulminata, la signora fa uno schiocco con la lingua e si spegne in un’espressione incredula. – Come non ce l’avete?
   – Finiti. Sono andati a ruba.
   Deglutisce. – Ma vi tornano.
   – Forse.
   – Forse?!
   Alzo le spalle meccanicamente.
   – Non è possibile… – mormora. – Non è possibile! – grida. – Non è possibile! – urla, allontanandosi come se non fossi mai esistito, come se avesse parlato con una pianta negli ultimi tre minuti. In effetti, quello di una pianta è lo stato d’animo che più mi si addice in questo momento.
   Sara passa di lì dedicandomi uno sguardo colmo di comprensione.
   Tiro su col naso. – Le crisi da shopping natalizio mi distruggono l’anima.

Annunci

6 Risposte to “Oh no! (3)”

  1. Puzzo 16 dicembre 2009 a 12:12 PM #

    Scusa, non è che avete quel videogiuco dove c’è un tizio che gli uccidono i familiari e lui per vendicarsi si aggira per Firenze, Monteriggioni, San Gimignano,  Rimini, Venezia e Roma facendo fuori chiunque incontri????

    Come dici????

    Stanno facendo il casting per il tre nel tuo Centro Commerciale?????

    Posso venire pure io ad esercitarmi????

    (Questo post non ha finalità pubblicitarie!!!
    Ma devo ammetere che è bellissimo e terapeutico lanciarsi dal Campanile di Giotto e fare fuori una marea di personaggi storici)

    Ciao

  2. Puzzo 16 dicembre 2009 a 12:12 PM #

    Scusa, non è che avete quel videogiuco dove c’è un tizio che gli uccidono i familiari e lui per vendicarsi si aggira per Firenze, Monteriggioni, San Gimignano,  Rimini, Venezia e Roma facendo fuori chiunque incontri????

    Come dici????

    Stanno facendo il casting per il tre nel tuo Centro Commerciale?????

    Posso venire pure io ad esercitarmi????

    (Questo post non ha finalità pubblicitarie!!!
    Ma devo ammetere che è bellissimo e terapeutico lanciarsi dal Campanile di Giotto e fare fuori una marea di personaggi storici)

    Ciao

  3. LaVostraProf 16 dicembre 2009 a 2:36 PM #

    Oh, noooooo!

  4. LaVostraProf 16 dicembre 2009 a 2:36 PM #

    Oh, noooooo!

  5. utente anonimo 16 dicembre 2009 a 10:04 PM #

    Tipico.
    Tipico-tipico-tipico.
    Mai che cerchino un’horror da tensione del tipo "Ti sta rincorrendo, te non puoi batterlo, cercati un nascondiglio che funzioni e puoi continuare la tua storia o sei morto" come "Clocktower" "Iru!" o "Hellnight"

    Uriel

  6. utente anonimo 16 dicembre 2009 a 10:04 PM #

    Tipico.
    Tipico-tipico-tipico.
    Mai che cerchino un’horror da tensione del tipo "Ti sta rincorrendo, te non puoi batterlo, cercati un nascondiglio che funzioni e puoi continuare la tua storia o sei morto" come "Clocktower" "Iru!" o "Hellnight"

    Uriel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: