Fermarsi e guardarsi (1)

25 Nov

   – Dunque?
   – Cosa?
   Rispondo distratto a Jonathan, pensando a cosa devo fare. Cosa devo fare? Diamine!
   – Che stai facendo?
   – Vorrei tanto ricordarmelo…
   Jonathan si appoggia allo stipite della porta, osservandomi. Mi sembra di sentire un paio di coltelli puntati sulla schiena, ma devo ricordami cosa avevo da fare. Il roll l’ho scaricato, gli ordini li ho mandati, i DVD l’ho sistemati, la nuova corsia è a buon punto…
   – I bollini! – esclamo. – Ecco cosa: devo bollinare.
   Sorrido a Jonathan, ma lui non ricambia.
   – Non sono i bollini? – chiedo.
   Annuisce. – Stavo riflettendo: magari potrei metterti una scopa in culo, così visto che ci sei…
   Non colgo.
   – Cioè?
   Si stacca dalla porta. – Quand’è che ti laurei? E’ tra poco, no?
   Scanso l’aria con un gesto lento e pesante, accompagnato da un sospiro stanco. – Ah, lasciamo perdere. Ci crederesti? Ancora non mi hanno comunicato la laurea… voglio dire, la data! Però intanto ho superato l’esame di ammissione alla scuola di specializzazione, sai? Va beh, non che ci volesse un granché. Invece mi preoccupa molto l’Esame di Stato, che è a giugno…
   – A giugno… – ripete.
   – Sì. Te l’ho detto che mi preoccupa? Pensa che…
   Chiude gli occhi e alza un dito, bloccandomi.
   – Posso farti una domanda?
   – Spara.
   – Quanto sei soddisfatto, da uno a dieci?
   Qualcosa mi prude dietro la testa.
   – Di cosa? – chiedo mentre mi gratto.
   – Di te.
   …ah.

Annunci

7 Risposte to “Fermarsi e guardarsi (1)”

  1. utente anonimo 25 novembre 2009 a 9:59 PM #

    Brutte domande, ma prima o poi qualcuno te le deve fare, no?
    Altrimenti quando mai ti sblocchi?

    Andrea

  2. utente anonimo 25 novembre 2009 a 9:59 PM #

    Brutte domande, ma prima o poi qualcuno te le deve fare, no?
    Altrimenti quando mai ti sblocchi?

    Andrea

  3. utente anonimo 25 novembre 2009 a 9:59 PM #

    Brutte domande, ma prima o poi qualcuno te le deve fare, no?
    Altrimenti quando mai ti sblocchi?

    Andrea

  4. utente anonimo 25 novembre 2009 a 11:40 PM #

     certe domande a tradimento andrebbero vietate per legge!

  5. CoMPuLSiVaMeNTe 26 novembre 2009 a 10:36 AM #

    e straaaaaaaaap!

    che brutta domanda. così, a bruciapelo. neanche un po’ di preavviso.
    come prendere uno specchio e mettertelo improvvisamente davanti.
    madonna che brutto.

    però che bello, quando qualcuno ci pensa. cioè, ha veramente pensato a te. come stai, che fai, cosa pensi. si, anche che bello.

    mi’.

  6. CoMPuLSiVaMeNTe 26 novembre 2009 a 10:36 AM #

    e straaaaaaaaap!

    che brutta domanda. così, a bruciapelo. neanche un po’ di preavviso.
    come prendere uno specchio e mettertelo improvvisamente davanti.
    madonna che brutto.

    però che bello, quando qualcuno ci pensa. cioè, ha veramente pensato a te. come stai, che fai, cosa pensi. si, anche che bello.

    mi’.

  7. CoMPuLSiVaMeNTe 26 novembre 2009 a 10:36 AM #

    e straaaaaaaaap!

    che brutta domanda. così, a bruciapelo. neanche un po’ di preavviso.
    come prendere uno specchio e mettertelo improvvisamente davanti.
    madonna che brutto.

    però che bello, quando qualcuno ci pensa. cioè, ha veramente pensato a te. come stai, che fai, cosa pensi. si, anche che bello.

    mi’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: