Metropolis (2)

13 Gen

   – La

Normal
0
14

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;}

t di Student è uguale a: (μ1 – μ2) / √{[(n1s²1 + n2s²2) / (n1 + n2 – 2)] * [(n1 + n2/n1n2)]}
   Sara e Valter s’interrompono, rimandandomi un’occhiata tanto preoccupata quanto sconcertata.
   – Dante, non ho assolutamente capito cosa hai detto – fa Sara, poggiandomi una mano sulla spalla e sorridendo, – ma se sai a memoria formule simili l’esame di domani ti andrà sicuramente bene.
   Sospiro, rivolgo gli occhi al cielo e scanso gentilmente la mano. Meccanicamente prendo una penna per appuntare la formula da qualche parte. Non trovando alcun foglio decido di scrivermela su una mano.
   La mostro soddisfatto ai miei colleghi, che ridacchiano indulgenti.
   – Non mi serve a niente.
   Sara alza un sopracciglio.
   – Non mi serve a niente sapere questa formula. Durante l’esame ci danno il formulario.
   – E allora perché l’hai…
   La zittisco con un dito davanti alle labbra, poi agito la mano a mo’ di "lasciamo perdere".
   – Ok, – continua – cos’è che stavamo dicendo, Valter? Ah sì, il porno. Quindi si tratta di un’intera partita di "Metropolis" compromessa?
   – Fallata credo sia il termine più appropriato – intervengo.
   Si scioglie i capelli e comincia a rifare la coda, guardandoci incredula: – Ma com’è possibile? E il cliente che ve l’ha riportato cos’ha detto?
   Valter sghignazza: – E qui sta il bello. ‘O fatto del cliente era una scusa, pe’ farti vedere il film.
   Con le braccia a mezz’aria, dietro la testa, Sara guarda prima un punto in alto dietro di noi, poi lo sguardo le scivola verso il basso, e d’un tratto torna a piazzarsi sulle nostre figure.
   – No! Volete dirmi che…!
   Annuiamo sardonici.
   – Non ce n’è tornata nemmeno una copia indietro – sorrido.
   Sara si lascia scappare un singulto d’ilarità. Finisce di sistemarsi la coda e poi se ne va inarcando le labbra: – Voi uomini fate proprio schifo.
   Il grido di Valter la raggiunge dopo qualche metro: – E chi ‘o dice ch’erano clienti uomini?!

Annunci

3 Risposte to “Metropolis (2)”

  1. utente anonimo 13 gennaio 2009 a 6:57 PM #

    Il cinema muto tira. Sempre.
    Bongio

  2. Puzzo 13 gennaio 2009 a 11:39 PM #

    E questo fa il paio con Sara che disquisiva di sesso con la cassiera (di cui ora non ricordo il nome).

    Quanto sono porche queste donne!!!!!

  3. Berenyke 15 gennaio 2009 a 11:02 AM #

    ahaha oddio non me l’aspettavo XD ci sono rimasta malissimo XDDD ma chi ve lo dice che erano tutte “Fallate”?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: