Il Capo dei Capi

18 Nov

   – Arriva.
   – Il Natale? E’ vecchia, Johnatan. Ormai è già qui.
   – No, arriva il Capo.
   Alzo un sopracciglio: – Il Capo?
   Johnatan mi lancia un’occhiata intensa: – Il Capo dei Capi.
   Il Capo dei Capi, Darth Vader, Sauron, il Dottor Destino, Voldemort. Comunque lo chiami il suo nome indica morte, distruzione, disperazione, intensa agonia. Ammettiamolo: fa un certo effetto.
   – Viene qui?! Quando?! Perché?!
   Il Capo dei Capi non è italiano. E’ l’Imperatore Assoluto della nostra catena in tutto il Mondo (in realtà una manciata di nazioni, ma come l’ho detta io è più spettacolare – swooosh! ftchuuu!). Scende raramente, a quanto ne so, forse una volta ogni uno/due anni, ma quando accade è il caos.
   – Tra tre giorni.
   – TRA TRE GIORNI?!!
   Se il Capo dei Capi viene qui significa che dobbiamo riorganizzare tutto il reparto. Non siamo noi semplici commessi a temerlo; la maggior parte di noi, anzi, neanche lo vedranno. Sono il Capo e il capo settore che devono mostrarsi competenti e capaci ai suoi occhi, facendoci allestire il negozio in modo impeccabile. Tutto quello che avremmo dovuto fare nel corso dell’anno ci ridurremo a farlo in questi tre giorni.
   Ah, e probabilmente i nostri superiori sanno della sua venuta da almeno un mese.
   Johnatan mi dà una pacca: – Rimbocchiamoci le maniche, oggi cominciamo a svuotare le corsie.
   In Italia.

Annunci

4 Risposte to “Il Capo dei Capi”

  1. Sirablog 18 novembre 2008 a 9:59 PM #

    Ma dai una visita ogni tanto fa bene no? eheheh;-)
    By

  2. Puzzo 19 novembre 2008 a 10:24 AM #

    Non c’è alcun problema…

    o almeno il problema è a cascata: se il Capo dei Capi (non italiano) vedesse che le cose non vanno come dovrebbero il Capo e il capo settore andrebbero a spasso…

    Nel privato hanno modi molto spicci di risolvere la situazione!

    Voi al massimo vi fate un po’ il culo per tre giorni per allestire il reparto modello IKEA/Pubblicità e dopo tre giorni tutto torna come prima: Jonathan te lo avrà spiegato…

    Fai come i pinguini di Madagascar: carini e coccolosi…

  3. DanteHicks 19 novembre 2008 a 11:33 AM #

    Il problema è proprio quello, puzzolo! Doversi fare un c**o della ma***na gli ultimi tre giorni quando questa cosa si sapeva da chissà quanto -___-

  4. Puzzo 19 novembre 2008 a 4:45 PM #

    Ed io chi sarei… il 3587mo nano????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: