Oggi

25 Set

   Do un’occhiata all’orologio di Windows: le 10:03. Sbuffo, non c’è un granché da fare e la giornata sembra non voler neanche iniziare.
   Riprendo in mano i fogli con gli ultimi ordini e ricomincio a passarci sopra l’evidenziatore; non è necessario, ma almeno occupo un po’ di tempo.
   Si avvicina un cliente, deve pagare un telefonino. Usa la carta. Digita il codice. Fatto. Lo guardo andarsene e sospiro. Cerco con lo sguardo Valter: è poco più in là che tamburella stancamente il bancone con le dita. Un due tre. Un due tre. Un due tre… Seguo quel sordo picchiettio per un po’, poi arriva Sara.
   – Hai visto Mario?
   – Credo sia ai DVD.
   Mi sorride un "grazie" e si allontana. Noto che ha un bel sedere. In realtà l’avevo già notato al tempo (l’avevamo notato tutti), ma ormai per me non è più una donna, è una collega, che è ben differente, quindi mi sorprendo a pensare che era un po’ che non contemplavo il suo sedere. Presto comunque mi passa di mente anche quello. Quando ti passa di mente un bel sedere dev’essere grave, penso. Vorrei dirlo a Valter, ma quando faccio per chiamarlo vedo che sta dando delle spiegazioni ad un cliente. Beato lui.
   Cerco anch’io qualche cliente, ma sembra che stamani nessun altro abbia bisogno d’aiuto. Scoraggiato mi ficco di nuovo sotto gli occhi i fogli: conti, numeri, ordini, nomi, colonne, righe, tabelle, simbolo dell’euro, asterisco… Lascio ciondolare la testa un po’ a destra e un po’ a sinistra.
   Il cliente di Valter si allontana e questo lo guarda come fosse un biglietto della lotteria che vola via. Fa una smorfia e torna a molestare il tavolo. Adesso tamburella solo con un dito, un ritmo monotono, lento, impreciso.
   Torno ai miei fogli. Non so neanche cosa sto sottolineando, di preciso. Guardo l’orologio di Windows: le 10:08. Impreco col pensiero. Come se mi avesse sentito, Valter si volta e mi guarda. Alza il mento interrogativamente. Scuoto la testa: – Oggi è una di quelle.
   Annuisce: – Eh sì, zio.
   Oggi non passa più.

Annunci

7 Risposte to “Oggi”

  1. volmay 25 settembre 2008 a 8:59 PM #

    Periodo di fiacca anche nei negozi di elettronica eh?

  2. bimodale 25 settembre 2008 a 10:46 PM #

    è originale sto blog. cura un pochino la sintassi e poi è perfetto:)
    c’hai pensato a, che so, pubblicare?
    i punti di vista non borghesi sono sempre i migliori!

  3. utente anonimo 26 settembre 2008 a 7:37 AM #

    Più che “Oggi”, avrei intitolato questo post “Monotonia” o qualcosa di simile, comunque cantilenante. A parte queste stupidaggini, è una buona prosa. Un Dante inedito, direi: meno spumeggiante, ma comunque efficace, nella sua malinconia.

    Capitano a tutti, giornate come quella. A volte a me ne capitano anche di normali.

    Bongio

  4. celhocontutti 26 settembre 2008 a 8:04 AM #

    io ho una bella scorta di e-book e quando il giorno è uno di quelli, doppio click e si legge.

  5. WolfsLair 26 settembre 2008 a 8:56 AM #

    blog stupendo, scrivi benissimo, c’è proprio del perfetto umorismo pirandelliano dietro a tutto questo. e chi se lo aspettava il negozio di elettronica sotto “l’altro” punto di vista? complimenti, e grazie di essere passato. il club lo fondiamo quando vuoi 🙂

  6. emilyy 26 settembre 2008 a 6:31 PM #

    #bimodale
    ” c’hai pensato “… ma dove hai imparato l’ortografia???

  7. interno2 27 settembre 2008 a 9:12 PM #

    usare il “c’hai” non è scorretto. trattasi di trascrizione grafica di un costrutto sintattico ormai in uso da molto tempo nell’italiano parlato di uso medio.

    il post è davvero bello!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: