Gli interinali (2)

28 Lug

   – Pe’ me è ‘na schifezza.
   – Ma no, ti dico! – Passo a Valter un’altra confezione di DVD vergini con una mano, mentre con l’altra setaccio lo scatolone per cercare la confezione successiva. – Se gli dai un senso vedi come acquista valore!
   Valter indugia un attimo: – Addò li metto chist’?
   – C’è uno spazio lì, vedi? Dietro quegli altri..
   – Ah sì, eccolo. E pe’ te il senso sarebbe…
   – …la lotta tra la paura e l’amore, te l’ho detto. I demoni cattivi rappresentano tutte quelle persone che hanno paura e che si nutrono di essa. Ian, invece, è l’uomo che riesce ad amare, nonostante i problemi che ciò comporta.
   – Mmm…
   – Mentre ci pensi prendi quest’altra confezione: mi sta andando in cancrena il braccio a tenerla in aria.
   – Ciao… ragazzi… – Mario arriva col fiato corto. Si piega a metà appoggiando le mani sulle ginocchia ed inizia a fare dei profondi respiri. – Davide… detto… dovevo… aiutare…
   – Uè, uè guajoncè, sta cuiéto e piglia fiato! Non c’è fretta.
   – Gra… zie…
   Si tira su con fatica. L’evidente sforzo podistico lo fa sembrare ancora più secco. Guardandolo meglio noto che indossa un elegante camicia azzurra e un paio di pantaloni di lino neri, entrambi perfettamente stirati e piegati.
   – Cos’è, – ridacchio – stai cercando di far colpo su Sara?
   Mario si dà un’occhiata e sul suo volto emaciato compaiono delle chiazze porpora. – No, no. – Balbetta: – Devo andare ad una festa di compleanno, stasera. Diciotto anni.
   – Ahh, te la fai co ‘e quatranèlle eh?
   Le orecchie diventano dello stesso colore della guance.
   Lo scruto un po’ perplesso: – Scusa, c’è qualcosa che non mi torna: se la festa è stasera, perché ti sei vestito così adesso?
   – Non faccio in tempo a passare da casa, stacco troppo tardi.
   – Avresti potuto prepararti uno zaino con i vestiti per la festa.
   – Avrei voluto, ma il capo settore mi ha chiamato un’ora fa dicendomi di venire il prima possibile. Per sbrigarmi ho dovuto vestirmi direttamente con gli abiti della festa.
   Rimango a bocca aperta: – Mi stai dicendo che possono chiamarti il giorno stesso per venire a lavorare?!
   Valter annuisce: – Certi contratti da interinale prevedono questa possibilità.
   Mario mormora un rassegnato "Già".
   Queste sono quelle cose che mi fanno apprezzare il mio contratto.

Annunci

Una Risposta to “Gli interinali (2)”

  1. utente anonimo 29 luglio 2008 a 6:35 AM #

    Non per niente li chiamano “contratti a chiamata”!

    Pure a me sucesse, tanto tempo fa, ma gli feci passare la sete con il prosciutto!
    Adesso la società è fallita, significheraà qualcosa??
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: